Sandro Bellei

nato il 4/6/1941 a Modena, dove vive e lavora.
╚ giornalista professionista dal 1969. Dopo aver mosso i primi passi all'inizio degli anni 60 alla Gazzetta di Modena, Ŕ stato assunto da il Resto del Carlino e ha lavorato presso le redazioni di Modena, Bologna, Rovigo, Padova e Pesaro. Ha collaborato anche a L'Avvenire d'Italia, Stadio, Il Giorno e La Stampa. Dal 1981 Ŕ capo servizio della Gazzetta di Modena. Si interessa di dialetto, eno-gastronomia e modenesitÓ. Ha collaborato a moltissime pubblicazioni con suoi saggi e ha firmato 18 libri.
Ha vinto un paio di concorsi giornalisti nazionali. Dal 1989 Ŕ membro della delegazione modenese dell'Accademia Italiana della Cucina, che lo ha chiamato a far parte del Comitato studi nazionale "F. Marenghi". Appartiene a molte confraternite eno-gastronomiche ed Ŕ socio onorario dell'Accademia Gastronomica Italiana.
Ha tenuto lezioni di storia della gastronomia in alcune Scuole alberghiere di Carpi e di Serramazzoni e corsi per conto di Confesercenti, Ascom, Coop e Conad.
Per il Comune di Modena ha fatto da consulente in occasione del "Settecento Estense". ╚ nato da una sua idea il Premio internazionale "Giorgio Fini", della cui giuria fa parte, che biennalmente premia personaggi meritevoli sia per la valorizzazione della gastronomia che per l'impegno sociale. Ha organizzato fiere e manifestazioni varie per i Comuni di San Prospero, Bomporto e Castelnuovo Rangone.
All'inizio degli anni 70, alle prime avvisaglie del drammatico problema, sulle pagine de il Resto del Carlino, ha iniziato una campagna anti-droga che continu˛ insieme con i Lions club della provincia di Modena, dando alle stampe un manifesto e una pubblicazione che offrivano consigli sull'argomento a genitori e insegnanti. Per questa campagna e la numerosa serie di conferenze, dibattiti e tavole rotonde tenuti sul tema della droga, il Lions club gli ha conferito una medaglia d'oro.
Dal 1985 al 1986 Ŕ stato presidente della "SocietÓ di ginnastica e scherma del Panaro" di Modena, una delle pi¨ antiche e prestigiose del nostro Paese. Dal 1968 al 1970 Ŕ stato vice presidente del Circolo della Stampa di Modena. Dal 1962 Ŕ socio del Panathlon International e ha ricoperto gli incarichi prima di presidente, poi di Governatore e infine di consigliere centrale. Dal 1991 Ŕ socio del Lions club Wiligelmo di Modena, di cui Ŕ stato presidente nell'annata 1996-1997. Per il Lions ha diretto dal 1995 al 1997 la rivista del Distretto 108Tb.
Dal 1989, Ŕ socio dell'Accademia Italiana della Cucina, che alcuni anni fa lo ha chiamato a far parte del Centro studi nazionale "F. Marenghi".

Moden@Store - Gallery